• ottica.ortopedica@gmail.com
  • (+39) 0392181861
  • (+39) 3395349527

A cosa servono le calze compressive? Ecco la risposta.

young woman, woman, summer-1521382.jpg

disturbi alle gambe sono molto frequenti e sono causati in particolare da problemi alle vene e alla circolazione. Non tutti sanno che in realtà questi disturbi sono tra i più antichi al mondo. Esistono reperti greci risalenti al V secolo a.C. che lo testimoniano così come nell’Antica Cina erano presenti numerosi rimedi per combattere e prevenire i disturbi alle gambe.

La ragione è semplice, fin da quando l’uomo ha iniziato ad assumere una posizione eretta, le vene delle gambe e le valvole interne non erano adatte a sopportare a lungo la pressione esercitata dal sangue. Oggi questi disturbi sono ancora molto frequenti, soprattutto tra le persone che stanno in piedi per molte ore al giorno. Fortunatamente possiamo contare su supporti validi nel trattamento dei problemi agli arti inferiori: le calze compressive.

Scopriamo insieme a cosa servono!

Cosa sono le calze compressive?

Le calze elastiche sono un aiuto indispensabile che possiamo dare alle nostre gambe costrette a sopportare il nostro peso per molte ore consecutive al giorno. Grazie alle calze elastiche a compressione graduata, è possibile restare in piedi e svolgere il proprio lavoro, poichè aiutano lo svuotamento venoso funzionando da “pompa supplementare” al cuore.

Le calze a compressione graduata sono senza dubbio uno dei dispositivi più efficaci e completi per la terapia dell’insufficienza venosa. Infatti, la compressione fisica è una particolare terapia di tipo conservativo che, pur non producendo la guarigione dalle vene varicose, ma permette di rallentarne l’aggravamento riducendo sintomi come il senso di pesantezza, il dolore e il gonfiore.

Ne esistono di vario genere in base alle necessità del paziente e dell’uso che se ne deve fare. Quelle più comuni sono:

  • Le calze compressive preventive o riposanti
  • Le calze elastiche preventive antitrombosi
  • Le calze a compressione graduale terapeutiche
  • Le calze curative per piede diabetico
  • Le calze compressive per lo sport
  • Le calze anticellulite

Calze compressive ad azione graduata: i benefici

Le calze elastiche sono indispensabili per supportare le gambe nel caso di insufficienza venosa e per numerose altre patologie. Il nostro consiglio è quello di rivolgerti al tuo medico o a uno specialista per individuare la terapia più giusta, anche grazie ad esami diagnostici approfonditi.

Le calze a compressione graduata possono portare numerosi benefici come ad esempio:

  • Prevenire il ristagno di liquidi
  • Prevenire le vene varicose
  • Favorire l’ossigenazione muscolare
  • Facilitare la circolazione del sangue dalla periferia al cuore.

Inoltre, è importante ricordare che non si tratta di calze strette o attillate, al contrario invece sono dei veri e propri presidi medici che esercitano una compressione graduata sulle pareti dei vasi delle gambe. Questo tipo di compressione deve essere decrescente, ovvero dal basso verso l’alto. La calza elastica è in grado di esercitare dunque una maggiore pressione sul piede e sulla caviglia e una minore pressione sul ginocchio.

A cosa servono le calze elastiche?

La definizione di “calze elastiche a compressione graduata” può essere usata per riferirsi a tutte quelle particolari calze che hanno come prerogativa il supporto delle gambe nel caso di insufficienza venosa. In commercio è possibile incontrarle sotto diversi nomi in base alle situazioni di impiego. Ci sono le calze elastiche per cellulite, quelle specifiche per le fasi di riabilitazione post intervento chirurgico e quelle per le vene varicose, solo per citare quelle più comuni.

La tecnologia alla base è sempre la stessa. Le calze per la circolazione sono progettate per stimolarla e per garantire il corretto ritorno venoso del sangue dalla periferia al cuore. È molto importante chiedere sempre il parere al proprio medico per scegliere le calze elastiche per insufficienza venosa più adatte a te. In questo modo potrai scegliere tra le diverse classi di compressione, dalla leggera alla molto forte.

Indossare le calze è molto semplice. In genere si consiglia di indossarle al mattino, prima che le gambe si affatichino e inizino a gonfiarsi, possibilmente prima di alzarsi dal letto. L’elemento decisivo che ti permetterà di usare le calze nel modo più efficace possibile è averle indosso ben prima di iniziare le attività giornaliere.

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on print

Scopri tutti i nostri prodotti a noleggio

Scopri tutti gli ausili disponibili per il noleggio.

Prodotti a noleggio
Carrello

La salute è il primo dovere della vita